Servizio Pubblico, La7

Un Paese senza regole

Schermata 2015-12-06 alle 14.42.09

 

È il 12 marzo: David Raggi, 27enne ternano, muore nel centro della sua città dopo essere stato colpito alla gola con una bottiglia. L’assassino è Amine Aassoul, ragazzo marocchino espulso dal nostro Paese ma rimasto clandestinamente in Italia. Una storia di vittime e carnefici dai due volti, quelli di un Paese incapace di darsi regole e farle rispettare. Basta andare a Mineo, Sicilia, per scoprire l’altra faccia della medaglia: il più grande centro d’accoglienza d’Europa, 3000 persone stipate in una struttura che può fornire al massimo 2000 posti letto disponibili. E i migranti, per guadagnare qualcosa, lavorano nei campi circostanti, dove i caporali li pagano 15 euro per 10 ore al giorno, mentre la gente del posto scuce loro 5 euro per un passaggio in macchina. Di Alice Martinelli, Giulia Cerino e Micaela Farrocco

Vai alla Copertina del programma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...